La teoria della bandiera è l’arte e la scienza di essere un viaggiatore permanente.
Per Flag Theory si intende l’idea che dovresti “andare dove ti trattano meglio”.

L’obiettivo è diversificare i tuoi affari personali e finanziari in modo che nessun governo abbia il controllo su di te o sui tuoi soldi.

Ogni volta che basi una parte della tua vita in un nuovo paese, pianti una “bandiera” e diversifichi in base a fattori geografici, finanze, legge, stile di vita, tasse, affari, salute, politica, investimenti e altro ancora.

Wikipedia tratta l’ argomento a questo link.

Harry Schultz ha creato l’originale teoria delle tre bandiere, che ti dà consigli su come piantare bandiere solo per tre determinate parti della tua vita:

 

1. Essere residente in un paese in cui il reddito estero non è tassato

Esistono tre tipi di tasse che i governi possono imporre ai propri cittadini:

  • tassazione territoriale;
  • tassazione residenziale;
  • tassazione basata sulla cittadinanza.

La tassazione territoriale consiste nel pagare le tasse sul tuo reddito solo se lo guadagni dal luogo in cui vivi. I redditi da altri paesi sono esclusi dalle imposte locali. Ad esempio, i cittadini australiani possono guadagnare denaro da qualsiasi parte del mondo senza pagare le tasse in Australia. Tuttavia, se guadagnano dalla loro attività di ristorazione in Germania, pagheranno le tasse tedesche sui loro guadagni dal loro stabilimento di vendita al dettaglio.

La tassazione basata sulla residenza comporta il pagamento delle tasse dove vivi, indipendentemente da dove guadagni il tuo reddito. Molti paesi come la Spagna applicano una versione della regola dei 183 giorni, il che significa che sei tenuto a pagare le tasse se trascorri metà dell’anno in questo paese. Tuttavia, non paghi le tasse se trascorri meno di 183 giorni nel paese poiché non sarai considerato residente.

La tassazione basata sulla nazionalità comporta il pagamento delle tasse nel tuo paese di origine e ovunque vivi. Questo tipo di tassazione è applicabile solo in due Stati: Stati Uniti ed Eritrea. L’unica cosa che puoi fare per evitare di pagare è rinunciare alla tua nazionalità. Questo è uno dei motivi per cui i secondi passaporti sono così accattivanti, in particolare per i cittadini statunitensi che pagano le tasse sui loro guadagni da qualsiasi parte del mondo. Nel frattempo, nel caso dell’Eritrea, la tassazione non è molto severa in quanto applicano solo una tassa del 2% sul reddito dei suoi cittadini.

 

2. Tieni i tuoi beni e le tue aziende in paradisi fiscali sicuri e stabili

O il tuo reddito estero non è tassato in base alla tua cittadinanza o sei residente in un paese a tassazione bassa o zero, puoi avviare attività commerciali e non pagare alcuna imposta in base al reddito guadagnato. Si consiglia vivamente di selezionare un paese che ha una bassa pressione fiscale, poiché la comunità globale sta esercitando maggiore pressione sui paesi esentasse, che finiscono per dover effettuare diversi cambiamenti negativi verso chi li sceglie per espatriare.

Nonostante questo, puoi evitare tutte le tasse che saresti costretto a pagare sul reddito che hai guadagnato se sei un viaggiatore perpetuo o se vivi in un paradiso fiscale. Questo è possibile nei seguenti paesi: Paraguay,Panama, Isole Vergini britanniche, Isole Cayman, Hong Kong, Nevis e Seychelles. Le società non nazionali normalmente non devono pagare le tasse in questi paesi menzionati. A volte non fanno nemmeno un audit annuale o un rapporto contabile. In considerazione di ciò, la teoria delle bandiere ti sta facendo risparmiare un sacco di tempo prezioso e denaro.

 

3. Vivi da turista in un paese a basso costo per una maggiore indipendenza

Il concetto di viaggiatore perpetuo è qui molto evidente. I viaggiatori perpetui sono anche conosciuti come “turisti permanenti” poiché non hanno una residenza formale da nessuna parte. Viaggiano da un paese all’altro come turisti, anche se trascorrono dai tre ai sei mesi all’anno in un paese.

I titolari di passaporto di paesi ricchi possono facilmente entrare nella maggior parte delle Americhe, in Europa e in gran parte dell’Asia senza obbligo di visto. Di solito sono in grado di rimanere da tre a sei mesi. FAQ

 

Clicca sul pulsante per caricare il contenuto da www.canva.com.

Carica il contenuto

Vedi a Schermo Intero