Google Maps

Caricando la mappa, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di Google.
Scopri di più

Carica la mappa

Bandiera Ecuador
  • Idioma: Spagnolo.

  • DTC con L’Italia: Sì (vai al sito)

  • Prefisso: +593

  • Popolazione: 18 Milioni

  • Moneta: USD (Dollaro Americano)

  • Crypto Friendly:

  • ︎Residenza senza limiti di tempo all’estero: No, con temporanea solo max 90 giorni
    fuori
  • Casellario Giudiziale e Carichi pendenti: Sì Richiesti

  • Tempo stimato ottenimento residenza: 35/40 giorni

  • Procedura in loco:

  • Richiede Società per ottenere la residenza: No

  • Costo vita: Medio

  • Qualità vita: Molto Alto

  • Assicurazione Sanitaria Locale Obbligatoria alla Richiesta di Residenza: Sì Obbligatoria al rilascio e mantenimento visto, può essere richiesta in entrata dall’ Autorità Doganale

  • Cittadinanza: Facile dopo 2 anni di residenza permanente

  • Property Right Index 2020: 87 (vai al sito)
  • Ecuador Fisco : Ecuador FiscoOggi

  • Sistema Sanitario : Quasi completamente privatizzato. Gestione molto nord americana, medici altamente professionali. Obbligo di Assicurazione Sanitaria per tutti gli stranieri residenti e turisti.
  • Gestione e Normativa Covid : Il paese ha operato una gestione prudente ma non troppo dura. Ad oggi richiede il vaccino obbligatorio per entrare nel paese sia a cittadini che stranieri oltre a una prova PCR-RT o Antigene fino a 72 ore prima del volo. Obbligo di vaccino per entrare in ospedali e ristoranti fino a fine gennaio 2022. Fonte 

  • NATO/OTAN : non appartenente ✓

  • Membro MERCOSUR & UNASUR 

Residenza in Ecuador

Trasferirsi in Ecuador richiede fare richiesta di uno dei molteplici visti di soggiorno che il paese offre. Il trasferimento in Ecuador è una ottima decisione se si cerca un paese davvero economico, con altissimo standard di vita e sicurezza valutaria grazie all’ uso come moneta nazionale del Dollaro Americano. Trasferirsi in Ecuador per gli Italiani è ancora abbastanza semplice. Ricordiamo che trasferirsi per vivere o lavorare in Ecuador prevede rispettare dei requisiti economici. Ottenere la residenza in Ecuador permette di prendere un permesso di soggiorno per un tempo determinato inizialmente, in un paese dollarizzato. Fare richiesta di visto di soggiorno in Ecuador è abbastanza semplice. Il permesso di soggiorno in Ecuador viene erogato sulla base di requisiti economici che il richiedente deve poter rispettare. Prendere la residenza in Ecuador per gli Italiani significa poter dimostrare alcuni requisiti di solvibilità economica propria, quale uno stipendio fisso o un reddito di almeno 1275 USD al mese. Trasferire la residenza in Ecuador inoltre richiede avere i certificati penali puliti. Il visto di soggiorno in Ecuador per gli Italiani si ottiene come quasi qualsiasi altro visto di altri paesi della regione e richiede un avvocato che avvi la pratica localmente. Esistono numerosi visti di residenza in Ecuador di cui parleremo più avanti.

La Repubblica dell’Ecuador è un paese dell’America Latina e membro associato del MERCOSUR. Situato nella parte nord-occidentale del Sud America, confina con Colombia e Perù per terra e Costa Rica per mare, il suo territorio è diviso da una sezione vulcanica della catena montuosa delle Ande. A est si trova la fitta foresta pluviale amazzonica. A ovest, il Golfo di Guayaquil, costeggiato dall’Oceano Pacifico, e affacciato sugli incredibili paesaggi naturali delle Isole Galapagos. Antiche città coloniali, comunità multiculturali, vulcani e un’eccitante flora e fauna sono tutte in abbondanza. L’Ecuador è stato anche definito il paese più ricco di biodiversità al mondo. La nazione vanta il più buono, ricercato e raffinato caffè del mondo, con alcune varietà come il caffè de Loja e delle Galapagos che lo rendono una meta estremamente esclusiva per gli esperti del settore e gli avanguardisti del sapore del caffè. Ecuador è anche la terra da cui è originata la prima pianta di cacao del mondo. Ad oggi Ecuador è la patria incontrastata delle migliori e sopraffine qualità di cacao che vengono usate in Svizzera, Francia , Austria e Belgio nella industria cioccolatiera .

L’Ecuador ha una popolazione di oltre 18.200.000 abitanti. La sua capitale politica è Quito, anche se la sua città più popolata è Guayaquil, capitale finanziera e industriale del paese. Nonostante sia un paese di lingua spagnola, ci sono più di 13 lingue indigene riconosciute. L’economia dell’Ecuador è ufficialmente dollarizzata; il dollaro USA è l’unica valuta a corso legale dal 2001. Ecuador ha il più alto tasso di donne imprenditrici in America Latina e nel mondo secondo GLOBAL ENTREPRENEURSHIP MONITOR

La sua economia si basa sulle esportazioni, principalmente petrolio, ma anche banane, pesce lavorato e oro, gamberi, pesce, riso,  ed è fortemente dipendente dalle fluttuazioni dei prezzi delle materie prime. L’Ecuador ha anche un settore turistico in crescita. Altre industrie rilevanti includono materie prime e manufatti, produzione tessile, estrazione mineraria e prodotti chimici. Il paese ha un clima mite e una geografia variegata, con abbondanti terre fertili e numerose opportunità di investimento nel settore agricolo. Offre 4 climi sempre persistenti all´interno dello stesso territorio e una bassissima densità di popolazione, perfetto per gli eremiti.

Come si prende la residenza in Ecuador

Trasferirsi in Ecuador è come detto ancora abbastanza semplice e consigliato come piano B. L’Ecuador ha una delle politiche di immigrazione più liberali al mondo, con quasi nessuna restrizione per stabilirsi.Ne sono un esempio le decine di visti pensati per ogni condizione sociale, economica, culturale.

Il trasferimento in Ecuador quindi dipende da voi che sceglierete il visto più opportuno alle vostre esigenze. Ci sono diversi modi per diventare un residente ecuadoriano e il processo è abbastanza semplice. Sebbene occorra inviare la tua domanda di visto per lo status di immigrato al consolato ecuadoriano più vicino alla tua ex residenza, di fatto è approvata dal Ministero delle relazioni estere, quindi aspettati che il processo di approvazione richieda dalle quattro alle otto settimane. Le domande di visto per le persone a carico, tuttavia, possono essere elaborate direttamente dal consolato una volta che la domanda è stata approvata.

Ti consigliamo vivamente di contattare un nostro avvocato specializzato in immigrazione ecuadoriana per aiutarti a navigare nel processo di visto senza errori e tempi lunghi.

Visti temporanei e permanenti per risiedere in Ecuador

Il 6 febbraio 2017 è entrata in vigore la nuova legge sull’immigrazione dell’Ecuador (Ley de Movilidad Humana). Questa legge comporta diversi cambiamenti importanti e uno di questi è l’introduzione dei visti di soggiorno temporanei.

Puoi trasferirti in Ecuador  momentaneamente come status di turista. In Ecuador si entra come turisti con un permesso massimo di 90 giorni. In loco allo scadere dei 90 giorni,  a partire dal giorno 91 è possibile richiedere una proroga di altri 90 giorni per un costo di 144 USD e terminati questi è possibile chiedere solo una volta ogni 5 anni una super proroga di altri 180 giorni ad un costo attuale di 400 USD. Attenzione, se usufruite dei 90 giorni e basta al termine dei 90 dovete uscire e non potrete ritornare fino a quando la conta si azzera, il che avviene il successivo anno, nello stesso primo giorno della vostra prima entrata nel paese. In passato, gli stranieri in Ecuador potevano richiedere immediatamente un visto di residenza permanente, ma non è più così. Ora tutti devono prima ottenere un visto di soggiorno temporaneo valido per due anni. Questo visto temporaneo può essere rinnovato una sola volta. Dopo aver ottenuto il visto temporaneo per 21 mesi, hai diritto a richiedere un visto permanente di residenza in Ecuador che non ha una data di scadenza.

I titolari di visto temporaneo di residenza in Ecuador possono vivere fuori dal paese per non più di 90 giorni per un periodo di 12 mesi. Quelli con visti  di residenza permanenti possono uscire dal paese per non più di 180 giorni in totale per i primi due anni. La legge non chiarisce per quanto tempo i residenti permanenti possono essere fuori dal paese dopo che sono trascorsi i primi due anni.

I tipi di visto  per la residenza in Ecuador che puoi richiedere, sono descritti di seguito e queste scelte sono le stesse sia per i visti temporanei che per quelli permanenti.

Ecuador

La scelta principale per la residenza in Ecuador

Per prendere la residenza in Ecuador occorre decidere quale visto di soggiorno occorre chiedere. Ci sono 13 diverse opzioni di visto in Ecuador, ma la stragrande maggioranza degli espatriati ottiene la residenza in Ecuador con un visto da pensionato. Questo è quello che in precedenza era chiamato il visto 9-I, ma ora è il 60-III.

60-III: Pensionato: per gli espatriati con reddito da pensione questa è solitamente l’opzione preferita per prendere la residenza in Ecuador, poiché non richiede investimenti di capitale importanti. È necessario dimostrare un reddito permanente da una fonte al di fuori dell’Ecuador di almeno Dollari-Eur $ 1275 al mese. Sono necessari ulteriori $500 di reddito mensile per ogni dipendente. In genere, questo proviene dalla pensione, dalla previdenza sociale o dalla rendita a reddito fisso del richiedente (poiché i fondi non possono essere prelevati una volta iniziata la fase di distribuzione). Il reddito da fonti come proprietà in affitto o azioni non è accettabile con questo visto; tuttavia, tali investimenti possono essere utilizzati per il visto 60-II (Rentista).

Se stai richiedendo un visto di residenza in Ecuador mentre sei nel paese con un T-3, quel visto DEVE avere almeno 30 giorni rimanenti al momento della domanda.

Requisiti per la residenza in Ecuador

I requisiti per ottenere una residenza in Ecuador sono relativamente semplici, anche se è importante che il tuo avvocato ti guidi attraverso il processo.

Di seguito sono riportati alcuni requisiti generali da tenere a mente se vuoi trasferirti in Ecuador:

  1. I documenti presentati per questo processo devono essere originali o copie autenticate (autenticate da un notaio) e devono essere apostillati se il tuo paese di origine è firmatario della Convenzione sull’apostille delle Nazioni Unite (gli Stati Uniti lo sono, il Canada no).
  2. Negli Stati Uniti, l’apposizione del timbro apostille spetta all’ufficio della Segreteria di Stato dello Stato in cui vengono redatti i documenti. In Italia presso le prefetture della provincia presso cui sono emessi i documenti.
  3. I documenti devono essere tradotti in spagnolo (fallo dopo il tuo arrivo in Ecuador per evitare di ottenere altri documenti apostillati).
  4. Devi registrare il tuo indirizzo di casa con le autorità di immigrazione e segnalare qualsiasi cambiamento di indirizzo mentre vivi in Ecuador.

Tutte le domande di soggiorno per trasferirsi in Ecuador richiedono la presentazione di:

  1. Un modulo compilato solicitud de visa de inmigrante per il tipo di residenza appropriato.
  2. Una copia autenticata di un passaporto aggiornato (assicurati che non scada nei prossimi sei mesi), con il notaio che attesti che il suo stato è legalmente attuale.
  3. Un modulo compilato detto ¨hoja de datos para la cédula¨ (un foglio dati, successivamente utilizzato per la tua carta d’identità).
  4. Due foto formato tessera attuali, a colori con sfondo bianco. Puoi facilmente ottenerli una volta che sei in Ecuador.
  5. Se applicabile, un certificato di matrimonio o un certificato di diritto consuetudinario. Se hai un matrimonio precedente, avrai anche bisogno di copie di una sentenza di divorzio o di un certificato di morte.
  6. Certificati di nascita per il richiedente e tutte le persone a carico. Per il visto stesso questi sono necessari solo per i figli a carico, ma i certificati di nascita per tutti sono necessari per richiedere la tua cédula (carta d’identità ecuadoriana) dopo che il tuo visto è stato approvato. Un verbale da casellario giudiziario e carichi pendenti. Questo vale per tutte le residenze di immigrati (Tipo 9) in Ecuador. Il rapporto deve essere rilasciato dal paese in cui il richiedente il visto ha risieduto negli ultimi cinque anni.
  7. Infine, un certificato cumulativo di Cittadinanza, Residenza, Nascita.
Tipi di visti di soggiorno in Ecuador

Il totale dei visti di residenza in Ecuador attualmente presenti sono 13 .

Ci sono numerose opzioni di visto di residenza in Ecuador disponibili per gli stranieri. Qui di seguito seguito i visti di residenza in Ecuador più richiesti :

Visto per pensionati (Pensionado): in Ecuador, un visto per pensionati richiede che il facente richiesta dimostri di avere un reddito costante da una fonte garantita, affidabile e vitalizia, come dalla previdenza sociale o da una pensione di città/stato o aziendale. C’è un requisito di reddito minimo di $ 1275 al mese per un visto di residenza in Ecuador da pensionato ( prima era di 800 Dollari) , più $ 500 per familiare  ( prima era di 100) a carico che si trasferisce in Ecuador con il pensionato richiedente principale.

Investitore (Inversionista): I visti per investitori sono disponibili per le persone che hanno risorse economiche e beni che utilizzeranno per sviluppare attività produttive o commerciali. Possono investire in proprietà immobiliari ecuadoriane o in un certificato di deposito ecuadoriano presso una banca per almeno 100 volte il salario minimo ecuadoriano. L’attuale salario minimo in Ecuador è di $ 425 USD al mese, e quindi l’attuale investimento minimo è di circa $ 42.500, più $ 425 dollari di stipendio fisso al mese e $ 500 aggiuntivi per familiare che si trasferisce in Ecuador con l’investitore principale richiedente. Quindi oltre ad investire 42.500 Dollari Americani, occorre dimostrare ancora un guadagno mensile di 425 USD , pari a un stipendio base.

Professionista, tecnico, tecnologo o maestro artigiano (professionista): i professionisti con una laurea di 4 anni presso un college o un’università riconosciuti possono venire in Ecuador con questo visto per sviluppare la loro professione, attività tecnica, attività tecnologica o attività artigianale, governata secondo i rispettivi regolamenti che controllano queste attività, sebbene non vi sia alcun obbligo di lavorare in Ecuador con questa classe di visto, poiché in effetti molti espatriati che sono in pensione scelgono di trasferirsi in Ecuador con questo tipo di visto.

Reddito/entrate indipendenti (Rentista): questo visto si applica quando una persona ha le proprie risorse (cioè reddito mensile) portate in Ecuador dall’estero. Se stanno generando il loro reddito da tali risorse o da qualsiasi altro reddito legale che proviene da una fonte economica esterna, come ad esempio dal “reddito immobiliare da locazione”, allora possono rientrare in questo tipo di visto, ma poiché si tratta di un nuovo tipo di visto, la prova dei requisiti di reddito e il tipo di reddito in questione non sono affatto scolpiti nella pietra, e quindi sono molto soggetti a cambiamenti nel tempo, rispettivamente, sia in termini applicativi che interpretativi. In generale possiamo dire che tutte le richieste con valori superiori agli 1275 USD sono sempre accettate.

Visto per matrimonio o dipendente (Amparo): questo tipo di visto è per gli stranieri che sono già sposati o sposeranno presto un cittadino ecuadoriano (da qui il riferimento a “Visto di matrimonio” nel titolo), nonché per QUALSIASI dipendente di residenti ecuadoriani che si stanno trasferendo (o si sono già trasferiti) in Ecuador con uno straniero con uno degli altri tipi di visto mostrati in questo elenco completo di 13 di tali opzioni di visto totali. Questo tipo di visto (“Amparo Visa” è il suo termine generale completo in riferimento a tutte le possibili classi consentite di familiari a carico), si applica ampiamente a coniugi, figli, nipoti, genitori, fratelli e conviventi (cioè Union de Hecho), rispettivamente.

Lavoratore (Trabajador): un visto di lavoro è per qualcuno che è stato autorizzato a svolgere un lavoro retribuito in un rapporto di lavoro dipendente. Questo vale per il lavoro nel servizio pubblico, il lavoro in un’industria privata e le persone che sono lavoratori autonomi.

Scienziato, ricercatore o accademico: questo visto richiede che il richiedente sia specializzato in attività scientifiche, come lavorare come ricercatore o in ambito accademico, ed è contratto/assunto da enti pubblici o privati. Si applica anche a una persona che fa parte del sistema educativo ecuadoriano che lavora nella sua area di specializzazione. Questo visto può essere rinnovato a seconda della durata del programma accademico.

Atleta, artista o agente culturale: questo visto si applica a persone assunte da una persona fisica o entità ecuadoriana per sviluppare attività di questo tipo.

Religioso, volontario religioso o missionario di un’organizzazione con autorizzazione legale e debitamente riconosciuta dal governo ecuadoriano: Il visto religioso è per una persona che svilupperà attività legate alla religione.

Volontariato (Voluntario): I visti per volontari si applicano a persone che, in modo volontario e altruistico, forniscono servizi alla comunità secondo i regolamenti della Legge sulla mobilità umana dell’Ecuador. Possono lavorare con i propri mezzi o con il supporto di un’organizzazione non governativa (ONG), nota anche come organizzazione non a scopo di lucro (o senza scopo di lucro).

Studente (Estudiante): i visti per studenti sono per le persone che vengono in Ecuador per frequentare la scuola, che si tratti di istruzione di base, istruzione superiore, istruzione universitaria o istruzione di livello master. Devono essere studenti regolari in una struttura educativa privata o pubblica riconosciuta dal governo ecuadoriano. I visti per studenti sono anche per le persone che vengono a fare un programma di tirocinio in Ecuador. Questo visto può essere rinnovato in base alla durata del programma accademico.

Convenzione Internazionale (Convenio): Questo visto è per una persona che entra in Ecuador sotto l’ombrello di una Convenzione Internazionale a cui l’Ecuador ha sottoscritto e riconosciuto (cioè Mercosur o Unasur, e quando/dove applicabile).

Protezione internazionale: questa categoria di visto finale è per coloro che sono stati riconosciuti dal governo ecuadoriano con lo status di rifugiato, asilo o apolide e non possono soddisfare nessuno dei requisiti delle suddette categorie. Queste persone possono anche essere in grado di ottenere lo status migratorio di protezione internazionale in Ecuador.

Oltre ad ottenere la tua residenza in Ecuador, probabilmente sarai interessato a crearti una polizza vita sulla tua fiscalità, prendendo una seconda residenza fiscale, in un paese a tassazione territoriale, come appunto una Residenza a Panama o una Residenza in Paraguay

Saresti inoltre tentato di scoprire quali vantaggi avrebbe trasferirsi nel gigante economico Messicano, prendendo una residenza in Messico

Per iniziare la tua procedura di trasferimento residenza contattaci a info@studiopanamaitalia.com , inviandoci una copia del tuo passaporto, e le date precise per iniziare e prendere la residenza nel paese di tua preferenza , oppure contattaci attraverso il form contatti di questo sito web o via whatsapp-telegram al +1 786-623-8177